Archivi categoria: Cibo

Diario di una mamma fotografa …

 

Ciao amici e amiche del mio blog . Oggi dalle mie parti piove . Per non  annoiarmi ho deciso di preparare una torta con della cioccolata avanzata dalle festività Pasquali. In verità questa è la quarta torta che preparo con della cioccolata che ho conservato  in freezer. Ora l’ho riciclata tutta . Quando sono nella mia cucina , è come se stessi meditando mentre sbatto le uova con il mixer elettrico 😉

Oggi è il 1 Maggio , ma sembra che sia una giornata autunnale . Ho fatto una passeggiata in centro questa mattina . La città sembrava deserta . Se non piovesse avrei fatto un picnic all’aperto . Dopo pranzo ho deciso di fare questo dolce . Le mie bambine oggi pomeriggio faranno merenda con esso . Questo dolce è semplice e ci metto poco tempo per farlo .

Di solito a Pasqua ricevo le uova di cioccolato sia al latte che fondenti . Per la torta le ho usate entrambe  . Durante l’anno  preparo spesso questo dolce  anche con le tavolette di cioccolato . Se avete le forme  potete preparare allo stesso modo anche  degli sfiziosi cupcake che di solito io farcisco con della nutella oppure con della panna montata .

Per questa torta ho servono questi ingredienti :

cioccolato  al latte e fondente 250 grammi

burro 250 grammi

6 uova

mezzo bicchiere di latte

farina 300 grammi

zucchero  200  grammi

lievito per dolci una bustina di 16 grammi

una bustina di vanillina

zucchero a velo per decorarla q.b.

Preparazione 

Ho sciolto la cioccolata con del burro fuso . La lascio raffreddare un po’ . Poi ho versato in una ciotola di plastica  , sei uova intere , lo zucchero e il latte . Con lo sbattitore elettrico sciolgo per bene lo zucchero che c’è dentro. Poi ho aggiunto la cioccolata fusa .Alla fine verso anche la farina, il lievito e la vanillina . Giro per bene con un cucchiaio per evitare che si formino dei grumi . Poi immergo dentro l’impasto lo sbattitore elettrico per circa dieci minuti finché diventa tutto cremoso . Ho versato del burro dentro a una teglia di 28 cm e sopra ho versato tutto l’impasto della torta . L’ho inserito nel forno già caldo a 200 gradi . Il tempo di cottura è di circa 30 minuti . A metà cottura coprite la teglia con della carta da forno .

La lascio a raffreddare  e poi la  decoro con dello zucchero a velo .

Fotografie e testo di Violeta Dyli Copyright .

Ps.Per una migliore visione delle foto consiglio di cliccare sopra per vederle in formato grande .

Fiore di Maggio

Ciao amici e amiche del mio blog . Oggi ho preparato per la prima volta il cheesecake . Comincia a fare caldo e questo dolce si prepara senza accendere il forno .

Per preparare  questa torta bisogna avere in frigo e nella dispensa della cucina questi prodotti :

1– 250 grammi di Biscotti secchi 

2– 200 grammi di fragole per la confettura e 5 fragole per la decorazione finale ) 

3–  100 grammi di  Lamponi

4–  250 grammi di formaggio mascarpone 

5- 250 grammi di formaggio fresco spalmabile simile a Philadelphia

6–  150  grammi di burro 

7– 150 grammi di zucchero ( 100 g. per la crema e 50 g. per la confettura di fragole ) 

8–  2 cucchiai di spremuta di limone 

9– gelatina in fogli ovvero conosciuta come la colla di pesce servono 6 foglie ( 3 per la crema e 3 per la confettura di fragole ) 

10 – 300  grammi di panna per dolci ( da montare con la frusta elettrica o a mano ) 

Preparazione

Ho tritato i biscotti secchi con un  frullatore . Ho sciolto il burro nel microonde . In una ciotola dove ce il burro fuso ho versato i biscotti tritati . Con un cucchiaio giro tutto per bene e prendo uno stampo per dolci per il cerchio di anello apribile . Appoggio della carta da forno e sopra ho versato la base della torta che sono i biscotti sbricciolati . Con le mani schiaccio per bene tutto  l’impasto e copro anche i bordi del  cerchio con i biscotti tritati  . Lo lascio in frigo per un’ora . Nel frattempo ho lavato le fragole , tagliato a cubetti e  in una ciotola ho versato un cucchiaio di spremuta di limone e 50 grammi di zucchero e lascio le fragole a  macerare in frigo per circa 30 minuti .

Ora preparo  la crema della torta . In un recipiente verso dell’acqua fredda e metto dentro  tre foglie di gelatina che  lascio ammorbidire per 10 minuti . Prendo una tazzina con della panna liquida e lo faccio riscaldare un po’ senza arrivare alla bollitura e verso dentro le foglie di gelatina e giro tutto velocemente in modo che si scioglie per bene . Lo lascio raffreddare . Con il frullatore elettrico monto la panna per dolci che deve essere fredda , poi aggiungo il mascarpone , il formaggio tipo la Philadelphia  , un cucchiaio di spremuta di limone e lo zucchero e monto tutto per bene finche diventa cremoso . Poi alla fine aggiungo i fogli di gelatina che ho sciolto precedentemente nella panna liquida .

Prendo nel frigo il formato della torta dove dentro ci sono i biscotti sbriciolati  e sopra ci metto la crema di formaggio e panna . Lo stendo con cucchiaio in modo uniforme . Nei bordi dove c’è il cerchio apribile appoggio delle fragole tagliate a strisce sottili . Lo inserisco di nuovo in frigo e lo lascio a riposo per circa mezz’ora .

Ora preparo la confettura di fragole. Se non avete voglia di prepararla potete usare per decorare la torta la marmellata di fragole già pronta che trovate   al supermercato . Ma visto che ora siamo in piena stagione delle fragole ho usato quelle fresche .

Prima ho inserito 3 foglie di gelatina in un bicchiere di acqua fredda e le lascio a mollo  per 8-10 minuti . Poi ho accesso la fiamma del gas e in un pentolino verso le fragole che erano a macerare in frigo . Giro per circa 6 minuti tutto e appena bolle , spengo e lo lascio a riposo per 2 minuti . Ho tolto l’acqua alle foglie di gelatina e le ho versate nella confettura di fragole che giro con un cucchiaio finche si scioglie per bene .

Ho lasciato raffreddare la confettura di fragole per circa 15 minuti . Ho frullato la confettura di fragole e poi ho farcito con esso  la torta . Lascio la torta a riposare in frigo per circa 2 o 3 ore  . Prima di servirla l’ho decorata con i lamponi freschi e con un po’ di marmellata di fragole che avevo in frigo . Se usate la marmellata di fragole dovete frullarla con del succo di limone e zucchero a velo in  modo che diventi cremosa . Vi svelo un secreto , se la torta sta in frigo a riposare per più di 4 ore  , diventerà  più buona 😛 Provare per credere . Si può consumare entro massimo tre giorni . Noi lo finiremo entro lunedì 😀 Con questo dolce do il mio benvenuto al mese di Maggio e a tutti i fiori che nasceranno.

Ora dopo aver mangiato questa torta mi tocca andare a fare la camminata veloce per bruciare un po’ di calorie . Con questo dolce auguro Buon 1 Maggio a tutti i visitatori del mio blog .

 

Testo e fotografie di Violeta Dyli Copyright 

Per una migliore visione delle foto consiglio di cliccare sopra per vederle in formato grande .

 

Crespelle Primavera con pesto genovese e zucchine per Pasquetta

Ciao amici e amiche del mio blog . Questi giorni di festa non faccio la camminata sportiva  perché mi fa male il ginocchio destro . Sto usando l’antidolorifico e del ghiaccio . Il dolore sta scomparendo e da martedì ritorno di nuovo a fare i miei 10000 passi in 1 ora di camminata . Oggi ho preparato le crespelle . Se non avete fretta di leggere vi lascio scoprire  la mia ricetta in modo più breve possibile .

Per questa ricetta ho usato questi Ingredienti :

Farina 20 cucchiai, 7 uova, 8 zucchine come quelle che vedete nella foto di questo post , olio d’oliva 4 cucchiai, burro , formaggio fresco la crescenza 150 grammi, yogurt greco colato 150 grammi, pepe nero, sale quanto basta , 120 grammi di pesto genovese  e latte 1 litro. Spero di non essermi dimenticata di scrivere tutto gli ingredienti che ho usato perché sono un po’ troppi questa volta 😉 

 Preparazione

Per prima ho lavato  le zucchine e le ho tagliato a dadini piccoli . In una padella ho versato l’olio d’oliva , le zucchine ,sale e pepe . Faccio rosolare tutto per bene e quando le zucchine diventano tenere e croccanti, le metto da parte in modo che raffreddano .

Nel frattempo ho preparato le crespelle . In una ciotola ho versato cinque uova , le ho sbattute con il frullatore elettrico e poi ho aggiunto il latte , la farina , sale e un po’ di pepe nero . Prima ho girato tutto con un cucchiaio , poi con il frullatore elettrico tutto è diventato liscio e senza i grumi della farina . Ho acceso la fiamma della cucina a gas e ho fatto scaldare la piastra che uso per la cottura delle crespelle . Ho imburrato la piastra e quando è calda verso un mestolo per volta del  preparato per le crespelle . Quando è cotto sotto , lo giro per farlo cuocere anche dalla parte sopra . Ho fatto così finche ho usato tutto l’impasto che ho preparato .

Ora che le crespelle sono pronte per essere riempite ho preparato la crema del ripieno . Ho versato dentro le zucchine raffreddate , il pesto genovese che avevo acquistato già pronto al supermercato, le uova, il formaggio crescenza, lo yogurt greco colato, sale e pepe. Con il mixer per alimenti l’ho frullato  finché è diventato tutto cremoso . Prendo una forma di crespella e verso della crema,  poi lo rotolo .

Prendo una teglia e verso per prima un po’ di olio e poi la crema . Sopra ho appoggiato  le crespelle ripiene con la crema e alla fine verso della crema che sembra di essere besciamella  .Nella foto sotto è la teglia pronta per essere inserita nel forno .

Ho acceso il forno a 190 gradi e ho inserito la teglia nel forno coperto con la carta da forno . Dopo 25 minuti è pronto per essere servito a tavola . Dopo aver mangiato le crespelle ho preparato anche un dolce con delle fragole e panna montata . Ho pulito e tagliato le fragole e le ho lasciate  macerare per 1 ora in frigorifero con il succo di limone e lo zucchero a velo . Poi con il frullatore elettrico ho montato la panna che avevo acquistato al supermercato già pronta . Il risultato finale lo vedete nella foto sotto .

Per una migliore visione delle foto, consiglio di cliccare sopra per vederle in formato grande . Fotografie e ricetta di Violeta Dyli Copyright . Se la ricetta e le foto vi sono piaciute  potete condividerla , ma ricordatevi di citare sempre la maternità .

Ci vediamo presto .

 

 

 

Pasta Pasqualina , Auguri di Buona Pasqua a tutti

 

Ciao amici e amiche del mio blog . Mancano pochi giorni dalla festività di Pasqua e oggi voglio farvi vedere le foto della pasta Pasqualina che preparo di solito a Pasqua .

Tempo di preparazione circa 30 minuti .

Per preparare questa ricetta  ho usato questi ingredienti :

Spaghetti 500 Grammi, Latte parzialmente scremato  1 litro, yogurt greco colato circa 500 grammi, 6 uova, formaggio parmigiano reggiano 150 grammi, sale quanto basta , pepe nero e olio d’oliva 7 cucchiai .

Per prima ho fatto cuocere gli spaghetti per soli 5 minuti .Per cuocere la pasta Pasqualina  ho usato una teglia di silicone a forma di ciambella . Dentro alla ciambella, ho versato l’olio d’oliva e dopo gli spaghetti che gli avevo tolto l’acqua della cottura con la scola pasta . In una ciotola di dimensione grande ho versato sei uova . Ho sbattuto le uova per  un po’ con una forchetta , poi ho aggiunto lo yogurt greco colato , formaggio parmigiano reggiano, pepe e sale . Con un cucchiaio ho girato tutto per bene finché diventa  cremoso . Alla fine ho versato il latte .

Dopo ho versato  tutto nel formato di silicone dove precedentemente ho c’erano  gli spaghetti . Con un cucchiaio giro di nuovo tutto per bene in modo che gli spaghetti assorbono il preparato. Dopo l’ho inserito  nel forno già preriscaldato a 180 gradi . Per la cottura della pasta Pasqualina  ci vogliono  circa 20 minuti . Consiglio di servirlo caldo .

Pasta Pasqualina

Pasta Pasqualina

Pasta Pasqualina

Buon apetito e Buona Pasqua mondo .

Ps. Per una migliore visione delle foto consiglio di cliccare sopra  per vederle in formato grande . Di solito  in questo blog carico le mie foto con url che ho su Pinterest , ma oggi non funziona . Per caso succede anche voi visitatori del blog questa cosa ? Non capisco perché non funziona .   Fotografie di Violeta Dyli Copyright .

 

 

20000 passi giornalieri e non sentirli

Ciao amici e amiche del mio blog , oggi sono felice perché con la camminata sportiva ogni giorno per me è diverso . Percorro nuove strade e il mio braccialetto fitness mi dice alla fine della giornata che ho fatto più di 20000 passi . Mi addormento serena . Noi donne che facciamo le casalinghe solo portando a spasso i cani ogni giorno facciamo senza accorgercene  circa 4 km . Anche facendo la scale , oppure se andiamo a fare la spesa, camminando al supermercato nelle corsie , e facendo i mestieri di casa facciamo in media altri 4 km senza accorgercene . Poi se si fa anche la camminata sportiva di circa 10.000 passi si arriva tranquillamente a fine serata che abbiamo  percorso circa 20000 passi  come se niente fosse . Oggi a pranzo ho preparato una teglia di parmigiana di melanzane . Ogni mamma e nonna ha la sua ricetta segreta . Io lo preparo a modo mio . Non vi racconto la ricetta nei dettagli . Se volete potete immaginarla .

Vi dico solo gli ingredienti che ho usato che sono :

7 melanzane di taglia media  , una cipolla rossa, 700 grammi di sugo di pomodoro , uno spicchio d’aglio , sale q.b., formaggio parmigiano reggiano 200 grammi , formaggio crescenza , 5 noci e olio di semi di mais  per la frittura delle melanzane .

Foto numero 1

Foto numero 2

Foto numero 3

Foto numero 4

Foto numero 5

Foto numero 6

Per chi mi segue da un po’ avrà capito che sono una buongustaia  . Uno dei miei piatti preferiti è la parmigiana di melanzane . Lo preparo anche il mese di agosto . Mi alzo al mattino presto e entro le dieci del mattino il mio fornello  è spento. Durante questi giorni  sono impegnata con le pulizie di primavera . Noi mamme che facciamo le casalinghe abbiamo il nostro bel da fare ogni giorno . Grazie per essere arrivati fin qui. Ci vediamo al prossimo post .

Fotografie di Violeta Dyli Copyright .

Post scriptum : Non ho un account a mio nome ne su Twitter e nemmeno su Instangram . Gli  unici social dove sono reperibile per il momento sono:  Facebook , Pinterest , WordPress , Google+ ,

Kik e iPage . 

 

 

 

La mia esperienza con la camminata veloce

Ciao amici e amiche del mio blog . Sono stata un po’ assente da questo blog , ma nel frattempo  faccio un sacco di cose nuove che mi piacciono molto e oggi ho deciso di raccontare la mia esperienza con la camminata veloce . L’inverno è finito . In Primavera ogni anno mi sento più stanca del solito  . Forse sarà dovuto anche all’cambiamento dell’ora . Per ritrovare di nuovo il ritmo giusto ho iniziato questa nuova avventura sportiva .

Ho scoperto che anche con la camminata veloce si perdono facilmente la calorie  senza faticare troppo come si fa ad esempio con la corsa . Se siete pigri la camminata veloce è lo sport ideale perché è meno stressante e la cosa che non dovete sottovalutare a questi tempi e che è  gratis , non serve spendere soldi in palestra e non vi annoierete . Sono innamorata della camminata veloce perché porto con me nello zaino anche la mia inseparabile macchina fotografica e faccio nuove foto Street . Per non annoiarsi consiglio di cambiare percorsi e sarà davvero divertente scoprire nuovi posti della città dove vivete . Anche per fare delle commissioni  io uso pochissimo la macchina e così risparmio del denaro perché la benzina costa cara  . Inoltre nel condominio dove abito invece di prendere l’ascensore uso le scale .

Mi sono un po’ documentata in web e con grande sorpresa ho scoperto che ci sono tantissime persone che lo praticano . Non ne ero a conoscenza . Devo ringraziare la mia amica Olivia per avermi fatto conoscere questa attività fisica che si chiama camminata veloce . 

Ogni giorno noi esseri umani camminiamo per andare al lavoro , per fare le faccende domestiche ,per portare a spasso i nostri amici a quattro zampe ,  per visitare i musei, per visitare i giardini  oppure facciamo anche delle semplici passeggiate all’aria aperta eccetera . Con uno stile di vita sedentaria il nostro corpo fà  fatica a bruciare le calorie che abbiamo assunto durante i pasti . Se non stiamo attenti alle quantità del cibo che mangiamo a tavola ,  il nostro peso aumenterà  e  rischiamo  di ammalarsi con malattie come  ipertensione, diabete,  eccetera . Non sono un medico , ne un dietologo , ma vi sto raccontando che da quando ho cominciato a camminare ogni giorno in tre settimane , ho perso 3 kg. Ho mangiato come ho sempre fatto , cioè verdura e frutta di stagione .

La prima settimana ho iniziato con le camminate dove ho percorso circa 7 km a velocità di 6 km all’ora e nella terza settimana riesco a fare dei passi veloci a velocità di 7 km all’ora . La prima settimana che ho iniziato a camminare per circa 1 ora e 10 minuti e ho scaricato  gratuitamente da App Store l’applicazione che si chiama Pedometro che è un conta passi .  Ho 42 anni , ho partorito due figlie e in inverno ho accumulato un po’ di peso che piano piano lo perderò . Se vado avanti così , in un mese perderò circa 4 kg . Tutto questo lo sto facendo senza faticare troppo e senza fare delle diete che ho sempre detestato .

Ho acquistato tutto il necessario che mi serviva per fare la camminata veloce . Vi elenco le cose che servono e non serve spendere troppo . 

  • 2 tute e 2 leggins acquistate presso il negozio del marchio Terranova 
  • 2 collant di 50 denari acquistate all’Iper la Grande I
  • scarpe per running di Nike  acquistate presso il negozio Ritmo Shoes
  • braccialetto fitness ZetFit acquistato all‘Iper 
  • 2 magliette con  maniche corte acquistate a Decathlon
  • 2 pantaloni corti da corsa acquistati a Lidl 
  • zainetto acquistato a Accessorize

Nello zaino porto con me il telefono , macchina fotografica,fazzoletti di carta e una bottiglietta d’acqua naturale . Comincia a fare caldo e verso la fine della camminata rallento la velocità e bevo dell’acqua . A colazione io di solito bevo il tè oppure il caffè latte con tre biscotti , invece a meta mattina di solito mangio una mela, spremuta d’arancia  oppure uno yogurt . A pranzo mangio la pasta condita, a volte anche la  pizza  oppure il riso con asparagi . Come secondo mangio della verdura cotta al vapore come peperoni , cipolle, spinaci , cavolfiore eccetera . Dopo pranzo bevo un caffè espresso . Nel pomeriggio faccio merenda con la limonata oppure a volte con il tè e biscotti fatti in casa o una fetta di torta . A cena invece mangio  il passato di verdura , oppure il pesce cotto al vapore condito solo con limone , un po’  di formaggio fresco e a volte anche la frittata con le cipolle con un panino piccolo . Come vedete non mi faccio mancare nulla . Sono golosa e anche se sono un po’ burrosa me ne frego , importante non essere sovrappeso . Mi ero dimenticata di dirvi che domenica di solito sono a pranzo da mia mamma e mangio le lasagne , e altre cose sfiziose . Solo domenica bevo un bicchiere di vino rosso . A volte con la pizza mi concedo un bicchiere di birra . Al massimo aumento i km della camminata e brucio tutto 😀

Adesso ho deciso che al mattino presto farò  solo un ora di camminata veloce , poi nel pomeriggio con le mie amiche ne faccio un altra ora con le mie amiche .Facile no ? Sudo tantissimo anche se non corro troppo .

Fotografie e opinione di Violeta Dyli Marzo 2017 Copyright 

Consiglio per una migliore visione delle foto di cliccare le immagini per vederle in formato grande .

Se le mie foto street vi sono piaciute,  venite a trovarmi anche sul mio blog che ho su http://www.fotografasenzastampante.wordpress.com

 

 

#2 contest anniversario di #Ricette da coinquiline .

Ciao lettori del mio blog . Questo è il primo post dell’anno nuovo . Ho deciso di partecipare ad un contest che si chiama #2contest anniversario di #Ricettedacoinquiline , lanciato dal blog https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2017/01/09/2-contest-anniversario-di-ricettedacoinquiline/ che vi consiglio di visitare . Con l’occasione saluto Ilaria che mi ha fatto conoscere tante ricette della cucina italiana. Le regole per partecipare sono semplici . Copio e incollo le regole dell’ideatrice del contest :

  1. Per partecipare non è necessario avere un blog. Se ne avete uno, basta che mettiate il link della ricetta qua sotto con un commento. In alternativa, se non lo avete, potete mandare la ricetta a questa mail: ricettedacoinquiline@libero.it
  2. Decidere il piatto da servire (e fotografare!) tra una delle seguenti categorie: ANTIPASTIPIATTO UNICOSFIZI VARIPRIMISECONDI e DOLCI. Ebbene sì! Lo scopo sarà ricreare un piatto, modificandolo (ad esempio utilizzando prodotti specifici per intolleranze oppure sostituendo un ingrediente con un altro, il tutto però lasciando riconoscibile il piatto rispetto all’orginale) o copiandolo del tutto. A voi la scelta!
  3. Nell’articolo dei vari blogger, dovrete indicare che partecipate al contest utilizzando il banner che trovate sopra e linkando al sito.
  4. Il mio compito sarà quello di ripubblicare le vostre ricette sui vari social, in modo da far conoscere voi, ma anche per stuzzicare la curiosità di eventuali nuovi partecipanti al contest: più siamo e meglio è!

Se volete partecipare come me,  avete tempo entro il 28 Febbraio 2017 .

 

Oggi ho preparato  una sua ricetta che trovate in questo link https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2015/10/08/orecchiette-con-cima-di-rapa/ . Per me è la prima volta che cucino questa ricetta . Non mi è capitato ancora di mangiare le orecchiette con cima di rapa . Beh oggi le ho mangiate e sono buonissime . Con grande sorpresa ho scoperto che questa ricetta è facile e veloce . Inoltre mio marito e le mie figlie lo hanno apprezzato .

Per questa ricette ho usato questi ingredienti :

Orecchiette fresche che trovate in qualsiasi  supermercato in confezione da 500 grammi

Cime di rapa fresche 500 grammi

Aglio uno spicchio

Sale q.b.

Olio d’oliva extravergine  ( tre tazzine di caffè )

Peperoncino oppure pepe bianco  q.b.

Formaggio grana padano dop  grattugiato ( 4 cucchiai )

Acqua q.b.

Preparazione :

Ho lavato e tagliato le cime di rapa . Dopo le ho versate in acqua calda con  sale , pepe , e uno spicchio d’aglio. Ho fatto bollire il tutto per circa 30 minuti .Quando le cime di rapa erano diventate  tenere , ho scolato il  tutto  con scolapasta . Ho conservato l’acqua della cottura delle cime di rapa che l’ho usato anche per bollire  le  orecchiette .

In una padella come quella che vedete nella foto sotto , ho versato l’olio d’oliva e le cime di rapa . Ho schiacciato con una forchetta lo spicchio d’aglio ,ho aggiunto  un po’ di pepe e ho fatto saltare tutto . Dopo ho versato le orecchiette cotte. Le orecchiette fresche le ho fatte cuocere per circa sei minuti , in ogni caso leggete le istruzioni della cottura che c’è in ogni confezione .

Dentro nel saltapasta ho versato a pioggia un po’ di formaggio grana padano dop grattugiato . Consiglio di servire subito . Si può gustare meglio se lo accompagnate con del vino rosso della Puglia . Buon appetito mondo . Ci vediamo al prossimo post.

Fotografie di Violeta Dyli Copyright .

 

 

 

Ottobre

_mg_4045

Ciao amici e amiche del mio blog. È da un po’ che non pubblico nuove foto qui . Siamo   in autunno e per una fotografa di strada c’è sempre la possibilità di fare foto street . Ad esempio la foto che vedete sotto l’ho realizzata ieri . Non ero in India o in Pakistan ma ero in Nord Italia. Penso che anche per una mamma come me che quando cominciano le scuole non può viaggiare all’estero ma solo dentro il territorio nazionale è come se fossi cittadina del mondo .

_mg_3922

Io non guardo quando sono in strada , io osservo . É una piccola differenza tra il guardare e osservare . Ad esempio se sono in casa avrò guardato migliaia di volte il mio cortile di casa , ma ad osservarlo con attenzione scopro sempre qualcosa di nuovo. Mi annoio se visito lo stesso posto solo guardandolo , invece attraverso l’osservazione ogni volta è diverso .

_mg_4067

Mancano un po’ di giorni per la festa di Halloween . Ieri ho pranzato a Galliate presso l’agriturismo Il Pesco Selvatico . Ho mangiato il risotto con la zucca e le tagliatelle con i funghi porcini .Tutto accompagnato con del vino rosso piemontese . La mia dieta nei fine settimana non esiste e oggi che è lunedì mi sono svegliata che non avevo fame . L’autunno mi piace perché offre dei bei colori a tutti i passaggi che ci sono in aperta campagna . Il colore dominante dove ci sono le risaie è il giallo chiaro .

_mg_3949

Nei campi il mais è stato raccolto . Ieri per la prima volta ho visto del mais con dei chicchi di colore più chiaro del solito . Mi ricordo che il mais che coltivavano i miei nonni materni in Albania era di colore giallo . Mi piace la polenta farcita con del burro e formaggio . Mio marito mi dice che secondo lui sono più lombarda che albanese .

_mg_3928

Dopo le prime piogge a volte vado in cerca di funghi porcini . Si possono comprare già pronti per l’uso ma vuoi mettere la soddisfazione di averli raccolto , pulito da me . Non faccio seccare i funghi freschi perché le uso subito con il riso oppure con la pasta .

_mg_3948

Mia figlia ieri pomeriggio era invitata in una festa di compleanno . Ha voluto indossare le scarpe che abbiamo comprato al negozio Zara che c’é a Novara . Dopo aver mangiato tutto quel bene di dio all’agriturismo l’ho accompagnata alla festa e nello stomaco era rimasto un angolino per la torta . Devo mettermi a dieta per fare posto a tutti i panettoni che mangerò a Natale . Siamo andate anche al parco giochi . I bambini non si stancano mai .

_mg_4072

Ho fotografato il mais che ho visto ieri a Galliate . La giornata  è stata solare con temperature piacevoli . Settimana scorsa sembrava che eravamo già in inverno . Questo mese L’Italia , e il mondo intero ha perso un grande artista come Dario Fo . Il 2016 ci ha portato via  intellettuali di grande spessore .

_mg_3924

Per una migliore visione delle foto consiglio di cliccare su ogni immagine .

Fotografie e testo di © Violeta Dyli Copyright 

Venite a trovarmi anche su :

Fotografa senza Stampante  e Opinionista per caso Viola

Strega Comanda Colore – Tag

Oggi vorrei ringraziare l’amica del blog Niente Panico  http://bloodyivy.it/strega-comanda-colore-tag/  per avermi taggata con un nuovo Tag ideato da lei che si chiama Strega Comanda Colore . In queste fotografie è la titolare del blog Violeta Dyli  fotografata oggi da suo marito 😀

Le regole del Tag  sono semplici :

1- Usare l’immagine del tag e lo trovate qui , citare l’inventore del tag che è il blog Niente Panico ( http://bloodyivy.it/strega-comanda-colore-tag/ ) e ringraziare chi vi ha nominato.

2- Trovare e illustrare brevemente :

Una cosa che si legge ( un libro , con la copertina o con un disegno in copertina dove quel colore prevalga )

Una cosa che si indossa ( capi di abbigliamento ,collane , borsa ,giacca, trucco ecc… )

Una cosa che si mangia/beve

3- Chi non riesce a trovare le  tre cose di quel colore verrà acchiappato dalla Strega !!! I blogger nominati acquistano il ruolo della strega (o dello stregone e, con la frase STREGA COMANDA COLORE scelgono il colore a chi linkano nel Tag .

Sono stata nominata col Giallo .

Una cosa che si legge ( libro )

Ho guardato nella mia libreria e ho trovato  un libro con la copertina gialla che è E  adesso cresco…  Come stimolare il suo sviluppo  scritto da Giorgia Cozza . Questo libro fa parte della collana dei libri per il Mio bambino di Sfera Editore S.p.a.  L’ho acquistato quando è nata la mia seconda figlia che è arrivata dopo 7 anni dalla nascita della prima figlia .  Avevo deciso di leggerlo perché dopo sette anni tornare di nuovo a pappe e pannolini dovevo aggiornarmi .Racconta in modo semplice le fasi di crescita del bambino dalla nascita fino al compimento dell’età di cinque anni .Nell’introduzione c’è scritto : ” Guardiamo i nostri figli e ci domandiamo quale giorno , quale frase , quale avventura rimarrà registrata nella loro memoria per sempre , quali dolori rimarranno inchiodati alla loro anima e quale allegria conserveranno  come un tesoro . I giorni più felici di tuo figlio stanno per arrivare . Dipende da te . Carlo Gonzales  (pediatra spagnolo , autore di numerosi  “manuali d’istruzione” per genitori .Consiglio la lettura a tutte le neo  mamme perché a me è stato utile nella fasi di crescita della mia piccola .

Una cosa che si indossa …

 

Questa camicia gialla che ho acquistato di recente al negozio di H&M e lo uso con la giacca marrone perché anche se siamo in primavera al mattino e sera fa freddo .

Una cosa che si mangia o si beve 

In estate e a volte quando torno dalla corsa tutta sudata mi piace rinfrescarmi con il ghiacciolo gusto limone . Poi anche il limone lo uso spesso nelle mie ricette . Mi piace la limonata preparata in casa . Mi aiuta a digerire e prevenire i mali di stagione invernale come il raffreddore .

Ora nomino questi blog e sono curiosa di sapere se loro riuscirano a trovare uno che si legge , uno che si indossa , uno che si mangia e beve , tutti quanti di quel colore …

Strega comanda colore ROSSO !!!

1- https://francimakeup.wordpress.com

2- https://jesslan.wordpress.com

3 – https://tuttolandia1.wordpress.com

4- https://cristinadellamore.wordpress.com

5 – https://aspiranterunner.wordpress.com

6- https://ilmondodelleparole.wordpress.com

7- https://vondernebel.wordpress.com

 

Grazie per aver letto l’articolo.

Fotografie di © Violeta Dyli Copyright

 

 

É tempo di mangiare arance e mandarini

 

Questo è il primo post dell’anno 2016.In questi giorni sono a casa e per non annoiarmi, oggi  ho fotografato i frutti di stagione .Le arance e mandarini hanno il colore della pelle che a me piace molto  .

 

IMG_9056

 

Oggi in Piemonte ha nevicato e piovuto. Ho voglia di vedere la mia città coperta di neve e fare tanti scatti nuovi .Le scuole sono chiuse e a casa le mie bambine questi giorni hanno guardato in Tv i cartoni animati .Nel periodo natalizio le tv anche se commerciali hanno fatto vedere tanti bei film . É tempo di mangiare le arance e mandarini per fare scorta di vitamina C per prevenire i primi raffreddori di stagione . La buccia  d’arancia e  mandarino io lo lascio vicino al calorifero a seccare e l’ambiente di casa profuma di agrumi .

IMG_9054

Buon Anno Nuovo Mondo .

Fotografie e testo di © Violeta Dyli