Archivi tag: alimentazione

Street Photography

Ciao amici e amiche del mio blog . In questo momento sono spaparanzata sul divano con lo stomaco pieno del pranzo pasquale . Ogni anno , anche io nonostante la mia veneranda età, ricevo il Kinder Sorpresa da mia madre . Sarò sempre una bambina per lei . Beh , quest’anno le sorprese secondo me non erano un granché .

Stranamente il dolore che avevo al ginocchio è scomparso . Sarà che è da due giorni che sono a riposo . Forse questo dolore è dovuto al fatto che ho usato le scarpe non adatte per la camminata sportiva , oppure perché ho fatto troppi km di marcia . Mi trovo molto bene con le scarpe della Nike .

Secondo la tradizione italiana , a Pasqua i bambini ricevono uova di cioccolato oppure uova sode colorate .Mi piace sia il cioccolato al latte che quello fondente .  Abbiamo aperto cinque uova e con la cioccolata avanzata preparerò in settimana una torta . I pezzettini di cioccolato fondente li metto anche nello yogurt naturale per i miei spuntini .

Tutte le fotografie di questo post le ho realizzate oggi . Dopo pranzo ho fatto una passeggiata fotografica . Mi piace osservare le persone che sono rilassate e felici in un giorno di riposo . Di solito domenica , nei centri delle città le persone sono vestite bene e pulite .

La colomba è il dolce tradizionale di Pasqua . Secondo la mia opinione personale la migliore colomba che ho mangiato quest’anno era quella della Balocco , invece come uovo di cioccolato il migliore era quello di Caffarel che aveva come sorpresa una sacca porta oggetti , che almeno è una cosa utile .

Invece come vino , oggi ho bevuto del vino bianco . Mia madre aveva acquistato presso il supermercato Simply la bottiglia che vedete nella foto sopra solo perché c’era scritto il mio nome 😀 .Beh, questo vino bianco che si chiama  Capsula Viola  era buono ed è di produzione dell’anno 2015 .

In questi giorni di festa sto leggendo il libro scritto da Marco Lillo che si chiama Il Potere dei Segreti . Sono una lettrice del Fatto Quotidiano in versione cartacea da un po’ di anni . Secondo la mia opinione personale penso che questo quotidiano fa informazione vera , con inchieste, fatti e opinioni di giornalisti che stimo e ammiro come Marco Travaglio , Peter Gomez eccetera .Poi dopo essere andata in edicola , mi sono fermata a bere un caffè al bar e ho trovato per puro caso una coppia che passeggiava felice da fotografare .

Mia figlia ha trovato nel suo uovo il braccialetto che vedete nella foto sopra .Anche se sono atea , mi piace festeggiare le feste della religione cristiana . Penso che in Italia si senta molto l’atmosfera di festa .Mi sento turista del luogo dove vivo . Sarà che sono curiosa e non mi annoio facilmente perché ogni giorno faccio fotografie di strada. Le più belle fotografie di strada che ho fatto non posso pubblicarle , me le tengo per me .

Invece dopo la messa , in piazza ho assistito per la prima volta ad un rituale . Le colombe che vedete nella gabbia , sono state liberate da un prete . Le persone erano tutte pronte a fotografare con telefonino il momento clou . Ho fatto anche un po’ di foto , ma sono venute sfuocate . Per realizzare delle foto decenti dovrei trovarmi in un luogo con meno persone possibili . Poi avevo con me delle borse , insomma è stato un po’ complicato fare delle fotografie di buona qualità.

In Italia , quando ci sono le festività religiose la maggior parte dei negozi è addobbato . Ho fotografato questi pulcini finti che sembrano veri .

Con queste fotografie Auguro a tutti i visitatori del blog Buona Vita .

Ps. Per una migliore visione delle fotografie consiglio di cliccare sopra per vederle in formato grande .

Fotografie e opinione di Violeta Dyli Copyright , Aprile 2017.

 

 

Crespelle Primavera con pesto genovese e zucchine per Pasquetta

Ciao amici e amiche del mio blog . Questi giorni di festa non faccio la camminata sportiva  perché mi fa male il ginocchio destro . Sto usando l’antidolorifico e del ghiaccio . Il dolore sta scomparendo e da martedì ritorno di nuovo a fare i miei 10000 passi in 1 ora di camminata . Oggi ho preparato le crespelle . Se non avete fretta di leggere vi lascio scoprire  la mia ricetta in modo più breve possibile .

Per questa ricetta ho usato questi Ingredienti :

Farina 20 cucchiai, 7 uova, 8 zucchine come quelle che vedete nella foto di questo post , olio d’oliva 4 cucchiai, burro , formaggio fresco la crescenza 150 grammi, yogurt greco colato 150 grammi, pepe nero, sale quanto basta , 120 grammi di pesto genovese  e latte 1 litro. Spero di non essermi dimenticata di scrivere tutto gli ingredienti che ho usato perché sono un po’ troppi questa volta 😉 

 Preparazione

Per prima ho lavato  le zucchine e le ho tagliato a dadini piccoli . In una padella ho versato l’olio d’oliva , le zucchine ,sale e pepe . Faccio rosolare tutto per bene e quando le zucchine diventano tenere e croccanti, le metto da parte in modo che raffreddano .

Nel frattempo ho preparato le crespelle . In una ciotola ho versato cinque uova , le ho sbattute con il frullatore elettrico e poi ho aggiunto il latte , la farina , sale e un po’ di pepe nero . Prima ho girato tutto con un cucchiaio , poi con il frullatore elettrico tutto è diventato liscio e senza i grumi della farina . Ho acceso la fiamma della cucina a gas e ho fatto scaldare la piastra che uso per la cottura delle crespelle . Ho imburrato la piastra e quando è calda verso un mestolo per volta del  preparato per le crespelle . Quando è cotto sotto , lo giro per farlo cuocere anche dalla parte sopra . Ho fatto così finche ho usato tutto l’impasto che ho preparato .

Ora che le crespelle sono pronte per essere riempite ho preparato la crema del ripieno . Ho versato dentro le zucchine raffreddate , il pesto genovese che avevo acquistato già pronto al supermercato, le uova, il formaggio crescenza, lo yogurt greco colato, sale e pepe. Con il mixer per alimenti l’ho frullato  finché è diventato tutto cremoso . Prendo una forma di crespella e verso della crema,  poi lo rotolo .

Prendo una teglia e verso per prima un po’ di olio e poi la crema . Sopra ho appoggiato  le crespelle ripiene con la crema e alla fine verso della crema che sembra di essere besciamella  .Nella foto sotto è la teglia pronta per essere inserita nel forno .

Ho acceso il forno a 190 gradi e ho inserito la teglia nel forno coperto con la carta da forno . Dopo 25 minuti è pronto per essere servito a tavola . Dopo aver mangiato le crespelle ho preparato anche un dolce con delle fragole e panna montata . Ho pulito e tagliato le fragole e le ho lasciate  macerare per 1 ora in frigorifero con il succo di limone e lo zucchero a velo . Poi con il frullatore elettrico ho montato la panna che avevo acquistato al supermercato già pronta . Il risultato finale lo vedete nella foto sotto .

Per una migliore visione delle foto, consiglio di cliccare sopra per vederle in formato grande . Fotografie e ricetta di Violeta Dyli Copyright . Se la ricetta e le foto vi sono piaciute  potete condividerla , ma ricordatevi di citare sempre la maternità .

Ci vediamo presto .

 

 

 

Diario fotografico della camminata del lunedì

Buongiorno a tutti e Buon Lunedì . Questa mattina ho fatto la mia camminata veloce in un posto che non è molto trafficato e di solito ci passano solo i runners e ciclisti . Ho percorso circa 10 km in un ora e mezza . Con l’occasione ho fatto queste foto .

Durante la passeggiata non porto con me le cuffie con la musica nelle orecchie perché è pericoloso . Cammino  sempre veloce con lo sguardo in avanti e non sentendo i rumori  di eventuali auto o ciclisti che arrivano da dietro preferisco evitare  incidenti .

Quando ci sono le nuvole e le previsioni del tempo prevedono pioggia porto con me nello zaino l’ombrello e un KAway . Da quando pratico questo sport sto conoscendo un sacco di posti nuovi che prima ignoravo la loro esistenza . Un buon camminatore non si ferma anche se piove , lo fa sempre  con costanza di ogni giorno .

Preferisco camminare al mattino oppure la sera dopo il tramonto . Evito di camminare nelle ore più calde  della stagione estiva perché rischio di ustionarmi dal sole . Invece se voglio abbronzarmi spalmo la crema di protezione 50 e mi metto a camminare . L’unico problema  è con questa abbronzatura rimane il segno delle parti coperte . Se vado al mare con una abbronzature del genere solo per i primi giorni non passo inosservata dai curiosi .

Inoltre dopo aver fatto la camminata veloce non è che torno a casa e  mi abbuffo di cibo , altrimenti addio perdita di peso o mantenimento del peso . Faccio piccoli spuntini e per sentirmi sazia mangio delle mandorle e bevo almeno 2 litri di acqua al giorno . Prima di uscire di casa per la camminata veloce vado in bagno perché svolgendo questo sport all’aperto e in zone che sono un po distanti dagli centri abitativi e commerciali non è facile trovare un bagno . Dovrebbero mettere nelle zone dove sono le piste ciclabili dei bagni in caso di emergenza . Se proprio non ce la faccio a trattenere la pipi volendo si può pisciare in aperta campagna . Non vi scandalizzate perché poco più 70 anni fa, tante abitazioni e esercizi commerciali non avevo bagni e i servizi igienici erano all’aperto e ci si arrangiava .

Fare la camminata al mattino è piacevole perché c’è meno gente e per un fotografo di strada come me , per fare delle foto è una situazione ideale . Le migliori foto le ho fatte sempre in posti tranquilli e quasi deserti . Bisogna osservare con cura i paesaggi che mi trovo mentre cammino veloce . Sono casalinga e ho del tempo per farlo .

Penso che la Primavera quest’anno è iniziata con poca pioggia . Servirebbe  per i campi seminati un po’  più di  pioggia . La terra è secca e  fa davvero impressione . Mi piace al mattino il profumo dell’erba e dei fiori . La mia domenica è stata rilassante . Ieri ho preparato la torta di mele . Se volete vedere una fetta della torta  lo trovate qui .

Sono felice perché vedo sempre più persone che svolgono attività sportive , significa che si vogliono bene e che  il servizio nazionale della sanità sarà contento . Lo sport aiuta a stare bene . Da quando faccio la camminata veloce sono meno stressata e le mie gambe e glutei sono più sodi .

Fotografie e opinione di Violeta Dyli Marzo 2017 Copyright 

Per una migliore visione delle foto consiglio di cliccare sopra  per vederle in formato grande .

 

 

La mia esperienza con la camminata veloce

Ciao amici e amiche del mio blog . Sono stata un po’ assente da questo blog , ma nel frattempo  faccio un sacco di cose nuove che mi piacciono molto e oggi ho deciso di raccontare la mia esperienza con la camminata veloce . L’inverno è finito . In Primavera ogni anno mi sento più stanca del solito  . Forse sarà dovuto anche all’cambiamento dell’ora . Per ritrovare di nuovo il ritmo giusto ho iniziato questa nuova avventura sportiva .

Ho scoperto che anche con la camminata veloce si perdono facilmente la calorie  senza faticare troppo come si fa ad esempio con la corsa . Se siete pigri la camminata veloce è lo sport ideale perché è meno stressante e la cosa che non dovete sottovalutare a questi tempi e che è  gratis , non serve spendere soldi in palestra e non vi annoierete . Sono innamorata della camminata veloce perché porto con me nello zaino anche la mia inseparabile macchina fotografica e faccio nuove foto Street . Per non annoiarsi consiglio di cambiare percorsi e sarà davvero divertente scoprire nuovi posti della città dove vivete . Anche per fare delle commissioni  io uso pochissimo la macchina e così risparmio del denaro perché la benzina costa cara  . Inoltre nel condominio dove abito invece di prendere l’ascensore uso le scale .

Mi sono un po’ documentata in web e con grande sorpresa ho scoperto che ci sono tantissime persone che lo praticano . Non ne ero a conoscenza . Devo ringraziare la mia amica Olivia per avermi fatto conoscere questa attività fisica che si chiama camminata veloce . 

Ogni giorno noi esseri umani camminiamo per andare al lavoro , per fare le faccende domestiche ,per portare a spasso i nostri amici a quattro zampe ,  per visitare i musei, per visitare i giardini  oppure facciamo anche delle semplici passeggiate all’aria aperta eccetera . Con uno stile di vita sedentaria il nostro corpo fà  fatica a bruciare le calorie che abbiamo assunto durante i pasti . Se non stiamo attenti alle quantità del cibo che mangiamo a tavola ,  il nostro peso aumenterà  e  rischiamo  di ammalarsi con malattie come  ipertensione, diabete,  eccetera . Non sono un medico , ne un dietologo , ma vi sto raccontando che da quando ho cominciato a camminare ogni giorno in tre settimane , ho perso 3 kg. Ho mangiato come ho sempre fatto , cioè verdura e frutta di stagione .

La prima settimana ho iniziato con le camminate dove ho percorso circa 7 km a velocità di 6 km all’ora e nella terza settimana riesco a fare dei passi veloci a velocità di 7 km all’ora . La prima settimana che ho iniziato a camminare per circa 1 ora e 10 minuti e ho scaricato  gratuitamente da App Store l’applicazione che si chiama Pedometro che è un conta passi .  Ho 42 anni , ho partorito due figlie e in inverno ho accumulato un po’ di peso che piano piano lo perderò . Se vado avanti così , in un mese perderò circa 4 kg . Tutto questo lo sto facendo senza faticare troppo e senza fare delle diete che ho sempre detestato .

Ho acquistato tutto il necessario che mi serviva per fare la camminata veloce . Vi elenco le cose che servono e non serve spendere troppo . 

  • 2 tute e 2 leggins acquistate presso il negozio del marchio Terranova 
  • 2 collant di 50 denari acquistate all’Iper la Grande I
  • scarpe per running di Nike  acquistate presso il negozio Ritmo Shoes
  • braccialetto fitness ZetFit acquistato all‘Iper 
  • 2 magliette con  maniche corte acquistate a Decathlon
  • 2 pantaloni corti da corsa acquistati a Lidl 
  • zainetto acquistato a Accessorize

Nello zaino porto con me il telefono , macchina fotografica,fazzoletti di carta e una bottiglietta d’acqua naturale . Comincia a fare caldo e verso la fine della camminata rallento la velocità e bevo dell’acqua . A colazione io di solito bevo il tè oppure il caffè latte con tre biscotti , invece a meta mattina di solito mangio una mela, spremuta d’arancia  oppure uno yogurt . A pranzo mangio la pasta condita, a volte anche la  pizza  oppure il riso con asparagi . Come secondo mangio della verdura cotta al vapore come peperoni , cipolle, spinaci , cavolfiore eccetera . Dopo pranzo bevo un caffè espresso . Nel pomeriggio faccio merenda con la limonata oppure a volte con il tè e biscotti fatti in casa o una fetta di torta . A cena invece mangio  il passato di verdura , oppure il pesce cotto al vapore condito solo con limone , un po’  di formaggio fresco e a volte anche la frittata con le cipolle con un panino piccolo . Come vedete non mi faccio mancare nulla . Sono golosa e anche se sono un po’ burrosa me ne frego , importante non essere sovrappeso . Mi ero dimenticata di dirvi che domenica di solito sono a pranzo da mia mamma e mangio le lasagne , e altre cose sfiziose . Solo domenica bevo un bicchiere di vino rosso . A volte con la pizza mi concedo un bicchiere di birra . Al massimo aumento i km della camminata e brucio tutto 😀

Adesso ho deciso che al mattino presto farò  solo un ora di camminata veloce , poi nel pomeriggio con le mie amiche ne faccio un altra ora con le mie amiche .Facile no ? Sudo tantissimo anche se non corro troppo .

Fotografie e opinione di Violeta Dyli Marzo 2017 Copyright 

Consiglio per una migliore visione delle foto di cliccare le immagini per vederle in formato grande .

Se le mie foto street vi sono piaciute,  venite a trovarmi anche sul mio blog che ho su http://www.fotografasenzastampante.wordpress.com

 

 

#2 contest anniversario di #Ricette da coinquiline .

Ciao lettori del mio blog . Questo è il primo post dell’anno nuovo . Ho deciso di partecipare ad un contest che si chiama #2contest anniversario di #Ricettedacoinquiline , lanciato dal blog https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2017/01/09/2-contest-anniversario-di-ricettedacoinquiline/ che vi consiglio di visitare . Con l’occasione saluto Ilaria che mi ha fatto conoscere tante ricette della cucina italiana. Le regole per partecipare sono semplici . Copio e incollo le regole dell’ideatrice del contest :

  1. Per partecipare non è necessario avere un blog. Se ne avete uno, basta che mettiate il link della ricetta qua sotto con un commento. In alternativa, se non lo avete, potete mandare la ricetta a questa mail: ricettedacoinquiline@libero.it
  2. Decidere il piatto da servire (e fotografare!) tra una delle seguenti categorie: ANTIPASTIPIATTO UNICOSFIZI VARIPRIMISECONDI e DOLCI. Ebbene sì! Lo scopo sarà ricreare un piatto, modificandolo (ad esempio utilizzando prodotti specifici per intolleranze oppure sostituendo un ingrediente con un altro, il tutto però lasciando riconoscibile il piatto rispetto all’orginale) o copiandolo del tutto. A voi la scelta!
  3. Nell’articolo dei vari blogger, dovrete indicare che partecipate al contest utilizzando il banner che trovate sopra e linkando al sito.
  4. Il mio compito sarà quello di ripubblicare le vostre ricette sui vari social, in modo da far conoscere voi, ma anche per stuzzicare la curiosità di eventuali nuovi partecipanti al contest: più siamo e meglio è!

Se volete partecipare come me,  avete tempo entro il 28 Febbraio 2017 .

 

Oggi ho preparato  una sua ricetta che trovate in questo link https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2015/10/08/orecchiette-con-cima-di-rapa/ . Per me è la prima volta che cucino questa ricetta . Non mi è capitato ancora di mangiare le orecchiette con cima di rapa . Beh oggi le ho mangiate e sono buonissime . Con grande sorpresa ho scoperto che questa ricetta è facile e veloce . Inoltre mio marito e le mie figlie lo hanno apprezzato .

Per questa ricette ho usato questi ingredienti :

Orecchiette fresche che trovate in qualsiasi  supermercato in confezione da 500 grammi

Cime di rapa fresche 500 grammi

Aglio uno spicchio

Sale q.b.

Olio d’oliva extravergine  ( tre tazzine di caffè )

Peperoncino oppure pepe bianco  q.b.

Formaggio grana padano dop  grattugiato ( 4 cucchiai )

Acqua q.b.

Preparazione :

Ho lavato e tagliato le cime di rapa . Dopo le ho versate in acqua calda con  sale , pepe , e uno spicchio d’aglio. Ho fatto bollire il tutto per circa 30 minuti .Quando le cime di rapa erano diventate  tenere , ho scolato il  tutto  con scolapasta . Ho conservato l’acqua della cottura delle cime di rapa che l’ho usato anche per bollire  le  orecchiette .

In una padella come quella che vedete nella foto sotto , ho versato l’olio d’oliva e le cime di rapa . Ho schiacciato con una forchetta lo spicchio d’aglio ,ho aggiunto  un po’ di pepe e ho fatto saltare tutto . Dopo ho versato le orecchiette cotte. Le orecchiette fresche le ho fatte cuocere per circa sei minuti , in ogni caso leggete le istruzioni della cottura che c’è in ogni confezione .

Dentro nel saltapasta ho versato a pioggia un po’ di formaggio grana padano dop grattugiato . Consiglio di servire subito . Si può gustare meglio se lo accompagnate con del vino rosso della Puglia . Buon appetito mondo . Ci vediamo al prossimo post.

Fotografie di Violeta Dyli Copyright .

 

 

 

Ricetta del venerdì

 

_MG_7945

Oggi ho preparato le margherite con la pasta sfoglia .Queste pizzette si possono preparare a casa in modo veloce e facile .Io ho usato un rotolo di pasta sfoglia acquistato già pronto ad uso al supermercato,  mozzarella , polpa di pomodoro in scatola , farina,  matterello , olio q.b., e una formina a forma di fiore .Ho appoggiato il rotolo di pasta sfoglia su un ripiano di bambù .Poi con l’auto della  formina ho tagliato tutto.Poi in una teglia da forno che prima  ho pennellato con l’olio d’oliva ho appoggiato le margherite di pasta sfoglia.Ho tagliato la mozzarella a pezzetti piccoli , dopo  ho preso un po di polpa di pomodoro e l’ho frullato con il mixer per alimenti.In seguito con un cucchiaio di caffè riempito con la polpa di pomodoro , un po per volta dipingo le margherite di sfoglia.Sopra ho appoggiato i pezzetti di mozzarella.

 

_MG_7947

 

La pasta sfoglia che è avanzata , l’ho lavorato con le mani e con un po di farina.Con l’aiuto del matterello l’ho steso e poi con la formina l’ho tagliato .Ho coperto tutte le margherite con la pasta sfoglia .Ho inserito la teglia nel forno già caldo a temperatura 150 gradi coperto con la carta da forno .Dopo circa 9 minuti sono già pronte e consiglio di servirle calde.Di solite queste  pizzette si possono farcire in tanti modi come ad esempio con i spinaci , i porri e altre verdure a vostro piacimento .Buon appetito mondo. Auguro buon fine settimana a tutti voi visitatori del mio blog .

 

_MG_7950
Fotografie e testo di © Violeta Dyli 

Ricetta del venerdì

 

_MG_7707

A partire da oggi vorrei scrivere  ogni venerdì la mia ricetta preferita .Oggi vorrei presentarvi una delle mie ricette preferite in autunno. Ho preparato le uova ripiene .Per questa ricetta ho usato sei uova , una patata, maionese ,pepe,sale quanto basta, aglio e un pompelmo.Ho fatto bollire prima la patata con la buccia e dopo un po’ ho fatto bollire insieme alla patata sei uova e uno spicchio d’aglio .Una volta cotte , ho tolto la pelle alla patata e l’ho schiacciata con lo schiacciapatate.  In una ciotola di vetro ho versato la patata schiacciata , maionese,il rosso d’uovo cotto, sale , pepe e lo spicchio d’aglio .Ho girato tutto per bene .Poi ho riempito con la crema tutti i bianchi d’uovo.Ho tagliato a fettine piccole un pompelmo e l’ho usato come decorazione .

_MG_7706

La salsa che avanza io la uso per farcire le bruschette oppure le fette di pane .Buon appetito mondo .

_MG_7709

Fotografie e ricetta di © Violeta Dyli  2015 Copyright 

Tramezzini , formaggi e miele nel week end

Oggi vorrei raccontarvi i cibi che piacciono a me in questo periodo. e non solo. Oggi ad esempio  ho mangiato i tramezzini farciti con patè di olive , passato di pomodoro piccante , maionese rosa , salsa di yogurt ,e salsa di formaggio di capra.Sopra ho messo le arachidi .

_MG_6689

Mi piacciono i formaggi italiani come la gorgonzola , mozzarella , pecorino romano e taleggio .Di solito mangio i formaggi farciti con il miele biologico.

_MG_6690

Poi uno dei miei cibi preferiti è la verza in salamoia, perché mi ricorda i profumi della mia infanzia.Mia nonna materna viveva in campagna e aveva l’orto.Ogni anno preparava le verze in salamoia per l’inverno.Di solito la verza in salamoia è un piatto che si accompagna benissimo  con i fagioli bolliti oppure le patate  e pane. Troppo buono. Poi mi piace mangiare anche le olive schiacciate condite con un po di peperoncino piccante .

_MG_6694
 Testo e fotografie di © Violeta Dyli 2015 Copyright