Archivi tag: photography

Pasta Pasqualina , Auguri di Buona Pasqua a tutti

 

Ciao amici e amiche del mio blog . Mancano pochi giorni dalla festività di Pasqua e oggi voglio farvi vedere le foto della pasta Pasqualina che preparo di solito a Pasqua .

Tempo di preparazione circa 30 minuti .

Per preparare questa ricetta  ho usato questi ingredienti :

Spaghetti 500 Grammi, Latte parzialmente scremato  1 litro, yogurt greco colato circa 500 grammi, 6 uova, formaggio parmigiano reggiano 150 grammi, sale quanto basta , pepe nero e olio d’oliva 7 cucchiai .

Per prima ho fatto cuocere gli spaghetti per soli 5 minuti .Per cuocere la pasta Pasqualina  ho usato una teglia di silicone a forma di ciambella . Dentro alla ciambella, ho versato l’olio d’oliva e dopo gli spaghetti che gli avevo tolto l’acqua della cottura con la scola pasta . In una ciotola di dimensione grande ho versato sei uova . Ho sbattuto le uova per  un po’ con una forchetta , poi ho aggiunto lo yogurt greco colato , formaggio parmigiano reggiano, pepe e sale . Con un cucchiaio ho girato tutto per bene finché diventa  cremoso . Alla fine ho versato il latte .

Dopo ho versato  tutto nel formato di silicone dove precedentemente ho c’erano  gli spaghetti . Con un cucchiaio giro di nuovo tutto per bene in modo che gli spaghetti assorbono il preparato. Dopo l’ho inserito  nel forno già preriscaldato a 180 gradi . Per la cottura della pasta Pasqualina  ci vogliono  circa 20 minuti . Consiglio di servirlo caldo .

Pasta Pasqualina

Pasta Pasqualina

Pasta Pasqualina

Buon apetito e Buona Pasqua mondo .

Ps. Per una migliore visione delle foto consiglio di cliccare sopra  per vederle in formato grande . Di solito  in questo blog carico le mie foto con url che ho su Pinterest , ma oggi non funziona . Per caso succede anche voi visitatori del blog questa cosa ? Non capisco perché non funziona .   Fotografie di Violeta Dyli Copyright .

 

 

Diario fotografico della camminata del lunedì

Buongiorno a tutti e Buon Lunedì . Questa mattina ho fatto la mia camminata veloce in un posto che non è molto trafficato e di solito ci passano solo i runners e ciclisti . Ho percorso circa 10 km in un ora e mezza . Con l’occasione ho fatto queste foto .

Durante la passeggiata non porto con me le cuffie con la musica nelle orecchie perché è pericoloso . Cammino  sempre veloce con lo sguardo in avanti e non sentendo i rumori  di eventuali auto o ciclisti che arrivano da dietro preferisco evitare  incidenti .

Quando ci sono le nuvole e le previsioni del tempo prevedono pioggia porto con me nello zaino l’ombrello e un KAway . Da quando pratico questo sport sto conoscendo un sacco di posti nuovi che prima ignoravo la loro esistenza . Un buon camminatore non si ferma anche se piove , lo fa sempre  con costanza di ogni giorno .

Preferisco camminare al mattino oppure la sera dopo il tramonto . Evito di camminare nelle ore più calde  della stagione estiva perché rischio di ustionarmi dal sole . Invece se voglio abbronzarmi spalmo la crema di protezione 50 e mi metto a camminare . L’unico problema  è con questa abbronzatura rimane il segno delle parti coperte . Se vado al mare con una abbronzature del genere solo per i primi giorni non passo inosservata dai curiosi .

Inoltre dopo aver fatto la camminata veloce non è che torno a casa e  mi abbuffo di cibo , altrimenti addio perdita di peso o mantenimento del peso . Faccio piccoli spuntini e per sentirmi sazia mangio delle mandorle e bevo almeno 2 litri di acqua al giorno . Prima di uscire di casa per la camminata veloce vado in bagno perché svolgendo questo sport all’aperto e in zone che sono un po distanti dagli centri abitativi e commerciali non è facile trovare un bagno . Dovrebbero mettere nelle zone dove sono le piste ciclabili dei bagni in caso di emergenza . Se proprio non ce la faccio a trattenere la pipi volendo si può pisciare in aperta campagna . Non vi scandalizzate perché poco più 70 anni fa, tante abitazioni e esercizi commerciali non avevo bagni e i servizi igienici erano all’aperto e ci si arrangiava .

Fare la camminata al mattino è piacevole perché c’è meno gente e per un fotografo di strada come me , per fare delle foto è una situazione ideale . Le migliori foto le ho fatte sempre in posti tranquilli e quasi deserti . Bisogna osservare con cura i paesaggi che mi trovo mentre cammino veloce . Sono casalinga e ho del tempo per farlo .

Penso che la Primavera quest’anno è iniziata con poca pioggia . Servirebbe  per i campi seminati un po’  più di  pioggia . La terra è secca e  fa davvero impressione . Mi piace al mattino il profumo dell’erba e dei fiori . La mia domenica è stata rilassante . Ieri ho preparato la torta di mele . Se volete vedere una fetta della torta  lo trovate qui .

Sono felice perché vedo sempre più persone che svolgono attività sportive , significa che si vogliono bene e che  il servizio nazionale della sanità sarà contento . Lo sport aiuta a stare bene . Da quando faccio la camminata veloce sono meno stressata e le mie gambe e glutei sono più sodi .

Fotografie e opinione di Violeta Dyli Marzo 2017 Copyright 

Per una migliore visione delle foto consiglio di cliccare sopra  per vederle in formato grande .

 

 

La mia esperienza con la camminata veloce

Ciao amici e amiche del mio blog . Sono stata un po’ assente da questo blog , ma nel frattempo  faccio un sacco di cose nuove che mi piacciono molto e oggi ho deciso di raccontare la mia esperienza con la camminata veloce . L’inverno è finito . In Primavera ogni anno mi sento più stanca del solito  . Forse sarà dovuto anche all’cambiamento dell’ora . Per ritrovare di nuovo il ritmo giusto ho iniziato questa nuova avventura sportiva .

Ho scoperto che anche con la camminata veloce si perdono facilmente la calorie  senza faticare troppo come si fa ad esempio con la corsa . Se siete pigri la camminata veloce è lo sport ideale perché è meno stressante e la cosa che non dovete sottovalutare a questi tempi e che è  gratis , non serve spendere soldi in palestra e non vi annoierete . Sono innamorata della camminata veloce perché porto con me nello zaino anche la mia inseparabile macchina fotografica e faccio nuove foto Street . Per non annoiarsi consiglio di cambiare percorsi e sarà davvero divertente scoprire nuovi posti della città dove vivete . Anche per fare delle commissioni  io uso pochissimo la macchina e così risparmio del denaro perché la benzina costa cara  . Inoltre nel condominio dove abito invece di prendere l’ascensore uso le scale .

Mi sono un po’ documentata in web e con grande sorpresa ho scoperto che ci sono tantissime persone che lo praticano . Non ne ero a conoscenza . Devo ringraziare la mia amica Olivia per avermi fatto conoscere questa attività fisica che si chiama camminata veloce . 

Ogni giorno noi esseri umani camminiamo per andare al lavoro , per fare le faccende domestiche ,per portare a spasso i nostri amici a quattro zampe ,  per visitare i musei, per visitare i giardini  oppure facciamo anche delle semplici passeggiate all’aria aperta eccetera . Con uno stile di vita sedentaria il nostro corpo fà  fatica a bruciare le calorie che abbiamo assunto durante i pasti . Se non stiamo attenti alle quantità del cibo che mangiamo a tavola ,  il nostro peso aumenterà  e  rischiamo  di ammalarsi con malattie come  ipertensione, diabete,  eccetera . Non sono un medico , ne un dietologo , ma vi sto raccontando che da quando ho cominciato a camminare ogni giorno in tre settimane , ho perso 3 kg. Ho mangiato come ho sempre fatto , cioè verdura e frutta di stagione .

La prima settimana ho iniziato con le camminate dove ho percorso circa 7 km a velocità di 6 km all’ora e nella terza settimana riesco a fare dei passi veloci a velocità di 7 km all’ora . La prima settimana che ho iniziato a camminare per circa 1 ora e 10 minuti e ho scaricato  gratuitamente da App Store l’applicazione che si chiama Pedometro che è un conta passi .  Ho 42 anni , ho partorito due figlie e in inverno ho accumulato un po’ di peso che piano piano lo perderò . Se vado avanti così , in un mese perderò circa 4 kg . Tutto questo lo sto facendo senza faticare troppo e senza fare delle diete che ho sempre detestato .

Ho acquistato tutto il necessario che mi serviva per fare la camminata veloce . Vi elenco le cose che servono e non serve spendere troppo . 

  • 2 tute e 2 leggins acquistate presso il negozio del marchio Terranova 
  • 2 collant di 50 denari acquistate all’Iper la Grande I
  • scarpe per running di Nike  acquistate presso il negozio Ritmo Shoes
  • braccialetto fitness ZetFit acquistato all‘Iper 
  • 2 magliette con  maniche corte acquistate a Decathlon
  • 2 pantaloni corti da corsa acquistati a Lidl 
  • zainetto acquistato a Accessorize

Nello zaino porto con me il telefono , macchina fotografica,fazzoletti di carta e una bottiglietta d’acqua naturale . Comincia a fare caldo e verso la fine della camminata rallento la velocità e bevo dell’acqua . A colazione io di solito bevo il tè oppure il caffè latte con tre biscotti , invece a meta mattina di solito mangio una mela, spremuta d’arancia  oppure uno yogurt . A pranzo mangio la pasta condita, a volte anche la  pizza  oppure il riso con asparagi . Come secondo mangio della verdura cotta al vapore come peperoni , cipolle, spinaci , cavolfiore eccetera . Dopo pranzo bevo un caffè espresso . Nel pomeriggio faccio merenda con la limonata oppure a volte con il tè e biscotti fatti in casa o una fetta di torta . A cena invece mangio  il passato di verdura , oppure il pesce cotto al vapore condito solo con limone , un po’  di formaggio fresco e a volte anche la frittata con le cipolle con un panino piccolo . Come vedete non mi faccio mancare nulla . Sono golosa e anche se sono un po’ burrosa me ne frego , importante non essere sovrappeso . Mi ero dimenticata di dirvi che domenica di solito sono a pranzo da mia mamma e mangio le lasagne , e altre cose sfiziose . Solo domenica bevo un bicchiere di vino rosso . A volte con la pizza mi concedo un bicchiere di birra . Al massimo aumento i km della camminata e brucio tutto 😀

Adesso ho deciso che al mattino presto farò  solo un ora di camminata veloce , poi nel pomeriggio con le mie amiche ne faccio un altra ora con le mie amiche .Facile no ? Sudo tantissimo anche se non corro troppo .

Fotografie e opinione di Violeta Dyli Marzo 2017 Copyright 

Consiglio per una migliore visione delle foto di cliccare le immagini per vederle in formato grande .

Se le mie foto street vi sono piaciute,  venite a trovarmi anche sul mio blog che ho su http://www.fotografasenzastampante.wordpress.com

 

 

A Febbraio San Valentino è di tutti

 

Ciao amici e amiche del mio blog . È da quasi un mese che non scrivo nulla qui . Non so il  perché ma in questo periodo non ho voglia di scrivere nel blog . Mi sono stancata . Cosa serve a scrivere se poi non cambia mai nulla ? Il mese di Febbraio è uno dei miei mesi preferiti perché questo mese  si festeggia San Valentino e il Carnevale .

Ieri mia figlia ha fatto la cresima . É stata una giornata di festa , la chiesa era piena di persone . Nella mia borsa avevo la mia macchina fotografica , ma non ho potuto fare foto perché poteva farle solo il fotografo che aveva il pass dalla parrocchia. Ogni giorno scatto foto . Oramai ,  la mia macchina fotografica è diventata parte di me .

Mio marito a volte pensa che io sia “malata” di fotografia . Capita che a volte non esco di casa , ma ogni giorno scatto foto ad ogni cosa anche se può essere irrilevante  per lui, per me può diventare un oggetto da immortalare e con un significato che non può essere per nulla banale . Mah domani è San Valentino e ci sono tante donne che se il loro fidanzato , marito o amante non le fa un regalo si offendono sul serio  . Pensate quante coppie si diranno addio da oggi a domani per una cosa così banale che può essere un regalo . Quindi mi raccomando , anche se siamo diventati tutti più poveri , basta poco per rendere felice una donna . Non serve spendere cifre folli per un regalo . So che mio marito legge il mio blog e se non sa ancora cosa regalarmi,  in  questo post troverà un po’ di idee utili 😉 .

Eh si adoro tutte le cose della Thun . Ho visto nel mio negozio dove vado di solito questa collana di perle . La trovo romantica . Costa soli 71 Euri e vendono anche l’anello e il bracciale della stessa serie . Si può regalare la collana a San Valentino , il bracciale  sì può regalare nell‘Uovo di Pasqua e l’anello per la festa di compleanno .

Questi giorni , se accendiamo la televisione  siamo bombardati dalla pubblicità di profumi . Io penso che i migliori profumi siano quelli francesi . Se volete regalare un profumo alla vostra amata , non vuol dire  che lei si offenderà perché pensate che puzza  , ma è un semplice gesto d’amore . Regalate solo il profumo che voi dovete testare per primi annusandolo in negozio prima dell’acquisto . Lo sapete che ci sono  profumi che tolgono il mal di testa , e fanno svegliare i sensi .

Noi donne non ci offendiamo mai se riceviamo in regalo un accessorio dei gioielli Pandora . Sono realizzati sia in argento oppure in oro . Quelli in argento costano di meno e sono veramente carini . Nella foto sopra ci sono dei bei braccialetti che si possono arricchire in seguito con nuovi ciondoli . Se la vostra donna ha già il braccialetto  potette scegliere un nuovo ciondolo e la farete felice .

Portare a cena la vostra amata il giorno di  San Valentino è un vero delirio . Sembra che tutti vogliono cenare fuori casa e i ristoranti sono pieni  . Io invece preferisco cenare a casa . Se sei bravo a cucinare mettiti alla prova e lei sarà davvero felice a portarti i pasticcini oppure una torta preparata dalle sue mani . Mi è capitato anni fà  quando ero fidanzata con un mio ex di ricevere l’invito per  andare a cena fuori e abbiamo aspettato più di un ora per ricevere una pizza . Il locale era pienissimo e il conto era pure salato . Sono curiosa e anche se la cena lo aveva offerto il mio ragazzo sono riuscita a scoprire quanto aveva speso . Ho sbirciato nella sua tasca quando eravamo a casa e ho guardato lo scontrino . Mi è sembrato davvero cara quella cena . Va bene che tutti i tavoli avevano la candela e un mazzo di rose per le coppie per rendere l’atmosfera romantica , ma secondo me  si sono approfittati . C’è tempo tutto l’anno per andare in pizzeria o ristorante oppure se proprio volete potete ordinare  la cena e farla arrivare direttamente a casa già pronta . Per la vostra donna sarà una bella sorpresa sopratutto per tutte quelle donne che lavorano con degli orari assurdi e tornano a casa stanche . Sono certa che la vostra amata apprezzerà molto il vostro pensiero .

Ci sono donne sposate che si incazzano se il marito spende dei soldi per le rose da regalare a loro  il giorno di San Valentino . In questo caso direi che serve una terapia di coppia perché siete in crisi . Non dovete essere così gelose da pensare male . Se vi vuole regalare un mazzo di fiori e perché al centro commerciale erano in offerta e avrà speso al massimo 8 Euri . È il pensiero che conta e non i soldi che ha speso . Diciamo che tutte le feste sono diventate commerciali e ogni occasione e buona per spendere per far girare l’economia . Noi donne sappiamo cosa regalare il giorno di San Valentino ai nostri uomini .  Vi faccio un elenco di cose che io ho regalato al mio uomo negli anni come ad esempio un libro cartaceo , una cena preparata da me a casa , un biglietto per il cinema , un intimo , un massaggio presso il centro estetico sotto casa , una cornice con dentro una foto di noi insieme , un cd con le canzoni della sua musica preferita , una sciarpa e guanti, e poi il regalo più bello è quello sotto le coperte . Il resto potete immaginarlo , il giorno di San Valentino non abbiamo scuse come il “mal di testa” perché basta poco per rendere felice il nostro uomo . 

 

Fotografie e opinione di Violeta Dyli  Copyright 

 

 

 

 

 

#2 contest anniversario di #Ricette da coinquiline .

Ciao lettori del mio blog . Questo è il primo post dell’anno nuovo . Ho deciso di partecipare ad un contest che si chiama #2contest anniversario di #Ricettedacoinquiline , lanciato dal blog https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2017/01/09/2-contest-anniversario-di-ricettedacoinquiline/ che vi consiglio di visitare . Con l’occasione saluto Ilaria che mi ha fatto conoscere tante ricette della cucina italiana. Le regole per partecipare sono semplici . Copio e incollo le regole dell’ideatrice del contest :

  1. Per partecipare non è necessario avere un blog. Se ne avete uno, basta che mettiate il link della ricetta qua sotto con un commento. In alternativa, se non lo avete, potete mandare la ricetta a questa mail: ricettedacoinquiline@libero.it
  2. Decidere il piatto da servire (e fotografare!) tra una delle seguenti categorie: ANTIPASTIPIATTO UNICOSFIZI VARIPRIMISECONDI e DOLCI. Ebbene sì! Lo scopo sarà ricreare un piatto, modificandolo (ad esempio utilizzando prodotti specifici per intolleranze oppure sostituendo un ingrediente con un altro, il tutto però lasciando riconoscibile il piatto rispetto all’orginale) o copiandolo del tutto. A voi la scelta!
  3. Nell’articolo dei vari blogger, dovrete indicare che partecipate al contest utilizzando il banner che trovate sopra e linkando al sito.
  4. Il mio compito sarà quello di ripubblicare le vostre ricette sui vari social, in modo da far conoscere voi, ma anche per stuzzicare la curiosità di eventuali nuovi partecipanti al contest: più siamo e meglio è!

Se volete partecipare come me,  avete tempo entro il 28 Febbraio 2017 .

 

Oggi ho preparato  una sua ricetta che trovate in questo link https://ricettedacoinquiline.wordpress.com/2015/10/08/orecchiette-con-cima-di-rapa/ . Per me è la prima volta che cucino questa ricetta . Non mi è capitato ancora di mangiare le orecchiette con cima di rapa . Beh oggi le ho mangiate e sono buonissime . Con grande sorpresa ho scoperto che questa ricetta è facile e veloce . Inoltre mio marito e le mie figlie lo hanno apprezzato .

Per questa ricette ho usato questi ingredienti :

Orecchiette fresche che trovate in qualsiasi  supermercato in confezione da 500 grammi

Cime di rapa fresche 500 grammi

Aglio uno spicchio

Sale q.b.

Olio d’oliva extravergine  ( tre tazzine di caffè )

Peperoncino oppure pepe bianco  q.b.

Formaggio grana padano dop  grattugiato ( 4 cucchiai )

Acqua q.b.

Preparazione :

Ho lavato e tagliato le cime di rapa . Dopo le ho versate in acqua calda con  sale , pepe , e uno spicchio d’aglio. Ho fatto bollire il tutto per circa 30 minuti .Quando le cime di rapa erano diventate  tenere , ho scolato il  tutto  con scolapasta . Ho conservato l’acqua della cottura delle cime di rapa che l’ho usato anche per bollire  le  orecchiette .

In una padella come quella che vedete nella foto sotto , ho versato l’olio d’oliva e le cime di rapa . Ho schiacciato con una forchetta lo spicchio d’aglio ,ho aggiunto  un po’ di pepe e ho fatto saltare tutto . Dopo ho versato le orecchiette cotte. Le orecchiette fresche le ho fatte cuocere per circa sei minuti , in ogni caso leggete le istruzioni della cottura che c’è in ogni confezione .

Dentro nel saltapasta ho versato a pioggia un po’ di formaggio grana padano dop grattugiato . Consiglio di servire subito . Si può gustare meglio se lo accompagnate con del vino rosso della Puglia . Buon appetito mondo . Ci vediamo al prossimo post.

Fotografie di Violeta Dyli Copyright .

 

 

 

Caro Presidente , dopo l’esito del referendum vogliamo votare per le politiche

img_8496

Ieri come avevo anticipato nel mio blog , un mese fà ho votato No al referendum costituzionale e dopo una notte insonne sono giunta all’idea che se fossi al posto di Mattarella accetterei le dimissioni di Renzi . Dopodiché inviterei tutte le forze politiche per il voto in primavera . 

_mg_8501

Penso questo perche l’esito del referendum costituzionale è stato anche un voto di protesta per mandare a casa il governo di Renzi . L’unica forza politica che ha combattuto in tutte le piazze del paese per il NO  è stato solo il MoVimento 5 Stelle . É inutile che ora un Salvini o Berlusconi facciano dichiarazioni come se fossero loro i vincitori del NO. Ringrazio i giornalisti del giornale Il Fatto Quotidiano che hanno combatutto come guerrieri per difendere la nostra costituzione dallo scempio . Solo quando al governo ci sarà il M5S si può migliorare l’attuale costituzione . Ieri tante volte ho pensato che avrebbe vinto il Si perché al bar mentre bevevo il caffè ho ascoltato un po’ di persone che avevano votato si . Da questo referendum viene fuori un paese sull’orlo del fallimento , con un debito pubblico mostruoso , la disoccupazione giovanile che è una piaga e la precarietà del lavoro sottopagato con i voucher . Ora caro presidente se vuoi evitare il sangue innocente dei nostri figli nelle strade facci votare .

img_8488

Ora Renzi si prepari per la compagna elettorale se vuole salvare quel che rimane del  Partito Democratico  , una volta che era il partito dei lavoratori ora è rimasto come il simbolo  del Partito dei lavoratori statali e pensionati . Comunque vada sono certa che anche quando avremo un nuovo presidente del consiglio scelto dal M5S verrà attaccato in modo feroce da tutti i media che sono di proprietà delle famiglie più ricche del paese . Saliranno tutti sul carro del vincitore anche i media , attenti portavoce del M5S non deludete la nostra ultima speranza  , dopo di voi  il paese rischia una guerra civile .

Opinione e Fotografie di Violeta Dyli Copyright 

Venite a trovarmi anche su :

http ://www.fotografasenzastampante.wordpress.com e

http ://www.violetadyliopinionistapercaso2.wordpress.com

Grazie per aver letto . Ci vediamo al prossimo post .

Diventare Alberi , vincitori contest fotografico anno 2016

Ciao amici e amiche del mio blog . Avevo partecipato un po’ di tempo fa ad un contest fotografico #diventarealberi2016 dell’Associazione di Promozione Sociale TREES di Bologna http://www.diventarealberi.it 

_mg_7554
Loro hanno realizzato un calendario e una delle mie fotografie è stata scelta per il mese di Aprile . La mia stagione preferita è la primavera e sono davvero felice . Il calendario supporta il Centro Nativo de Exploraciones del Espiritu del Hombre di Chaupe ( Perù ) , diretto da Victor Hugo Paz Alverez, meglio conosciuto come Hermano Ichu , candidato premio Nobel per la pace e ambasciatore di Pace presso l’Organizzazione Mondiale per la Pace di Ginevra.
Con l’occasione è stata creata una  Mostra Fotografica DIVENTARE ALBERI 2016, a partire da  Lunedì 21 Novembre 2016 ( Giornata Nazionale degli Alberi )  alle ore 18 : 00 ci sarà l’inaugurazione , premiazione e presentazione del calendario   presso l’Urban Center (secondo piano di Salaborsa), in Piazza del Nettuno 3 a Bologna.
_mg_6684
La mostra fotografica  raccoglie le opere vincitrici della prima edizione del contest fotografico #diventarealberi, e il relativo calendario 2017, che verrà contestualmente presentato, sono patrocinati dal Comune di Bologna, Città Metropolitana di Bologna e Regione Emilia-Romagna e sostengono il progetto DIVENTARE ALBERI, presentato ufficialmente lo scorso anno, per la realizzazione a Bologna del primo parco cittadino al mondo dove unire le ceneri di cremazione delle persone e degli animali d’affezione alle piante.
_mg_7226
 Per vedere la foto in formato grande consiglio di cliccare sopra l’immagine .
_mg_7481
Se abitate a Bologna o vi trovate in questa città nei prossimi giorni vi invito a visitarla .Questi sono gli orari. Dal 21 Novembre all’8 Dicembre 2016 presso Urban Center (Salaborsa) Piazza del Nettuno 3 Bologna
Lunedì 14,30-20,00
Martedì-Venerdì 10,00-20,00
Sabato 10,00-19,00
Domenica 15,00-19,00
Festivi chiuso
_mg_6760
Con l’occasione sono andata per la prima volta a visitare la città di Bologna insieme alla mia famiglia . Ero ospite presso l’albergo Touring . Dal quinto piano del terrazzo dell’albergo ho realizzato delle fotografie dei tetti delle case  . Ieri sera invece ero a  CENA SOCIALE di sostegno al progetto Diventare Alberi e solidarietà agli agricoltori delle zone terremotate. Ho realizzato tantissime fotografie in centro della città anche se c’era un po’ di nebbia . La Piazza Grande della  città di Bologna mi ha fatto  ricordare le canzoni di Lucio Dalla .
_mg_6759
Le mie figlie si sono divertite molto . Domenica per tutto il giorno in Piazza Grande c’erano degli stand con specialità golose come il cioccolato . La città era piena di turisti anche per via del concerto di Justin Bieber. Ovviamente i biglietti erano tutti esauriti .
_mg_7079
Fotografie di Violeta Dyli Copyright 2016
– Consiglio di cliccare le fotografie per vederle in formato grande .

Strega Comanda Colore – Tag

Oggi vorrei ringraziare l’amica del blog Niente Panico  http://bloodyivy.it/strega-comanda-colore-tag/  per avermi taggata con un nuovo Tag ideato da lei che si chiama Strega Comanda Colore . In queste fotografie è la titolare del blog Violeta Dyli  fotografata oggi da suo marito 😀

Le regole del Tag  sono semplici :

1- Usare l’immagine del tag e lo trovate qui , citare l’inventore del tag che è il blog Niente Panico ( http://bloodyivy.it/strega-comanda-colore-tag/ ) e ringraziare chi vi ha nominato.

2- Trovare e illustrare brevemente :

Una cosa che si legge ( un libro , con la copertina o con un disegno in copertina dove quel colore prevalga )

Una cosa che si indossa ( capi di abbigliamento ,collane , borsa ,giacca, trucco ecc… )

Una cosa che si mangia/beve

3- Chi non riesce a trovare le  tre cose di quel colore verrà acchiappato dalla Strega !!! I blogger nominati acquistano il ruolo della strega (o dello stregone e, con la frase STREGA COMANDA COLORE scelgono il colore a chi linkano nel Tag .

Sono stata nominata col Giallo .

Una cosa che si legge ( libro )

Ho guardato nella mia libreria e ho trovato  un libro con la copertina gialla che è E  adesso cresco…  Come stimolare il suo sviluppo  scritto da Giorgia Cozza . Questo libro fa parte della collana dei libri per il Mio bambino di Sfera Editore S.p.a.  L’ho acquistato quando è nata la mia seconda figlia che è arrivata dopo 7 anni dalla nascita della prima figlia .  Avevo deciso di leggerlo perché dopo sette anni tornare di nuovo a pappe e pannolini dovevo aggiornarmi .Racconta in modo semplice le fasi di crescita del bambino dalla nascita fino al compimento dell’età di cinque anni .Nell’introduzione c’è scritto : ” Guardiamo i nostri figli e ci domandiamo quale giorno , quale frase , quale avventura rimarrà registrata nella loro memoria per sempre , quali dolori rimarranno inchiodati alla loro anima e quale allegria conserveranno  come un tesoro . I giorni più felici di tuo figlio stanno per arrivare . Dipende da te . Carlo Gonzales  (pediatra spagnolo , autore di numerosi  “manuali d’istruzione” per genitori .Consiglio la lettura a tutte le neo  mamme perché a me è stato utile nella fasi di crescita della mia piccola .

Una cosa che si indossa …

 

Questa camicia gialla che ho acquistato di recente al negozio di H&M e lo uso con la giacca marrone perché anche se siamo in primavera al mattino e sera fa freddo .

Una cosa che si mangia o si beve 

In estate e a volte quando torno dalla corsa tutta sudata mi piace rinfrescarmi con il ghiacciolo gusto limone . Poi anche il limone lo uso spesso nelle mie ricette . Mi piace la limonata preparata in casa . Mi aiuta a digerire e prevenire i mali di stagione invernale come il raffreddore .

Ora nomino questi blog e sono curiosa di sapere se loro riuscirano a trovare uno che si legge , uno che si indossa , uno che si mangia e beve , tutti quanti di quel colore …

Strega comanda colore ROSSO !!!

1- https://francimakeup.wordpress.com

2- https://jesslan.wordpress.com

3 – https://tuttolandia1.wordpress.com

4- https://cristinadellamore.wordpress.com

5 – https://aspiranterunner.wordpress.com

6- https://ilmondodelleparole.wordpress.com

7- https://vondernebel.wordpress.com

 

Grazie per aver letto l’articolo.

Fotografie di © Violeta Dyli Copyright

 

 

A che età i bambini possono iniziare a scattare foto ?

 

Faccio sempre fotografie in strada , ma la cosa più complicata è fotografare le mie figlie. Loro non stanno mai ferme . Tutte le foto che ho fatto a loro sono buffe. Cerco di fotografarle di nascosto , però mi beccano sempre . Mia figlia più piccola mi sembra interessata della fotografia anche se lei mi ha detto che da grande vuole fare la principessa . L’anno scorso che aveva quattro anni diceva che voleva fare la cuoca . Cambia idea ogni anno . Intanto è importante che lei si diverta a fare quello che le piace.

 

IMG_1719

Oggi vorrei parlare di un argomento che è nato ieri. Ero al parco giochi con mia figlia di cinque anni. Lei è abituata a vedermi sempre con macchina fotografica appesa al collo e tante volte è vicino a me mentre scatto fotografie . Ieri ho fotografato le margherite sui prati .Lei subito dopo mi chiedeva di osservare il display della macchina fotografica per vedere l’anteprima delle foto . Mia figlia è  curiosa e le ho detto che quando sarà più grande le regalerò una macchina fotografica così anche lei può fotografare le margherite.

IMG_1725

Poi siamo andate dal fotografo del paese a ritirare un po’ di foto che avevo deciso di stampare . Siamo uscite dal negozio e ci siamo sedute insieme in una panchina e vedere le foto appena stampate . Mia figlia mentre osservava le foto , ha riconosciuto se stessa , sua sorella , e i suoi compagni della scuola materna che avevo fotografato in una festa di compleanno . Mi ha detto che è bello vedere le foto che fa la mamma . Con un sorriso le ho detto che anche lei quando sarà un po più grande potrà fotografare tutte le cose che vuole conservare come ricordo .

 

IMG_1728

Viviamo in piena rivoluzione tecnologica e quasi tutti hanno lo smartphone . Mia figlia più grande che ha quasi dodici anni ha il suo smartphone , ma io la controllo sempre cosa fà con esso sempre alla sua insaputa altrimenti so già che si arrabbierebbe con me .Con il tempo anche se all’inizio non ero così convinta se fosse giusto che lei avesse uno smartphone  tutto suo perchè usava sempre il mio smartphone , mi sono resa conto che è una bambina  matura e lo usa in modo corretto . Guarda con esso i video su YouTube dei sui film preferiti , ascolta le sue canzoni preferite ,scrive su Whatssapp a sua nonna , quando vede dei gatti oppure  fiori li fotografa sempre . A scuola non lo porta mai perché è proibito e mi sembra giusto . Lo usa solo quando ha finito di fare i compiti . I bambini di oggi che crescono in presenza di smartphone , secondo me saranno più maturi dei genitori . Ho spiegato a mia figlia che l’internet non è un gioco ,l’internet  è come una grande biblioteca e tramite il motore di ricerca Google può trovare informazioni per tutte le cose che a scuola lo incuriosiscono . La priorità è lo studio a scuola , navigare in internet si fa solo quando serve , non per perdere del tempo .  Penso che i bambini possono cominciare a realizzare fotografie dopo che hanno finito le scuole elementari , intorno ai dieci anni . Anche se per iscriversi a Facebook serve avere tredici anni , penso che per le fotografie è diverso . Mi ricordo che mia figlia quando aveva dieci anni ed era in vacanza al mare a Rimini , ha realizzato durante la vacanza delle foto bellissime con lo smartphone e ho guardato gli oggetti che aveva fotografato . Aveva fotografato le giostre , suo padre , un gatto , il mare . A distanza di due anni che ho visto le sue foto ho notato che non aveva fatto nessun selfie anche se è capace a farlo , non aveva fotografato il cibo che mangiava in albergo , non aveva fotografato cose a caso , ma solo i suoi ricordi più belli .

 

Fotografie e testo di © Violeta Dyli Copyright 

PS: Consiglio di cliccare le foto per vederle in formato grande.